Pasqualina Pennestri

Pasqualina Pennestri

mi chiamo Pasqualina Pennestri e lavoro e abito in provincia di Milano, San Giuliano Milanese. Dopo 28 anni di lavoro da dipendente nella Grande Distribuzione Organizzata come addetta al riordino, rifornimento scaffale e Cassiera presso Esselunga S.p.A. nel 2018 mi sono dimessa e mi sono messa in proprio realizzando un’altro mio Sogno ( canto e amo la mia cagnolina che mi ha salvato la vita , amo la mia FAMIGLIA che mi supportala) Avevo aspettato fin troppo ma non era il momento: figli troppo piccoli…e un marito che attendeva risposte per andare in pensione. Poi le capacità per cambiare professione sono arrivate dopo adeguata preparazione.

Avrei potuto aspettare ancora qualche settimana, avevo tanta stima e considerazione di quell’Azienda erano un esempio da seguire, invece che delusione. ..Quando credi che si debba fare una scelta fidati unicamente di te stessa e stimati anche quando faranno di tutto per distruggere i tuoi valori.

Infatti appena mi diagnosticarono che sono Fibromialgica ( una malattia dall’eziologia molto profonda il cui significato non si racchiude in pochi sintomi e dove, nel mio caso il dolore cronico mi accompagnera’ per sempre a causa di un incidente).

Ecco perché mi sono licenziata dal mio lavoro dipendente. Stavo peggiorando e non avevo piu’ spazi per me, la mia famiglia e l’amore che ho per la Vita.

Adesso lavoro nell’ambito della Consulenza e accompagnameto ad aste giudiziarie immobiliari e private..Sono felice gestisco il mio tempo tra famiglia e lavoro  senza che nessuno mi metta i bastoni fra le ruote con tutte le caratteristiche dell ‘Impreditore Libero.

 

HO SCELTO DI DARE IL MIO CONTRIBUTO ISCRIVENDOMI A
IMPRENDITORE NON SEI  SOLO:

1- perche’  oggi    in Italia non esistono:  tutele, formazione di un certo livello e solidarieta’    che invece ho trovato  in OSM con  supporto emotivo e specifico e di cui ringrazio e saro’ sempre grata alla mia consulente AREZU….

 

2-  lo STATO ha vuoti legiferi che occorre colmare al piu’ presto, occorre che capisca che non deve piu’ accadere che si arrivi al SUICIDIO perche ‘nessuno c’era e questa SOLITUDINE DEVE SPARIRE  e chi sta da questa parte vuole offrire e donare non solo AIUTO, bensi’ proporre,comprendere,AIUTARE, formare, creare e consolidare …IMPORTANTISSIMO valore e’ la SOLIDARIETA’ che esiste e il supporto.

  • Client
  • Date
  • Place
  • Category
  • Share